Il collagene è la principale proteina dell'organismo dei vertebrati, e rappresenta un terzo delle proteine totali dell'organismo umano. E' l'elemento che caratterizza le fibre bianche, e svolge un ruolo fondamentale, perché è il più importante elemento fibroso della pelle, dei tendini, delle cartilagini, delle ossa, dei denti, e delle membrane, e di tutti i tessuti connettivi. 

Il collagene svolge un ruolo centrale per il benessere della pelle (il 70% dell'epidermide è costituito da collagene) e delle articolazioni, in particolare per la prevenzione della disidratazione cutanea, per la minimalizzazione delle rughe e per il mantenimento dell'elasticità e della tonicità dei tessuti.
  
Se la quantità di collagene diminuisce, il nostro organismo è soggetto a numerose conseguenze negative, e questo è un fenomeno tipico del processo di invecchiamento, perché con il progredire dell'età il collagene tende appunto a diminuire. Secondo recenti studi il collagene comincia a diminuire già a partire dai 25 anni di età. 
   
Ecco perché il processo di invecchiamento comporta tipicamente conseguenze sia sulla pelle, con la comparsa e la diffusione delle rughe, sia sulle articolazioni, con la comparsa e la diffusione di rigidità e dolori a livello articolare. Anche la salute della cute, delle ossa e dei capelli risente del fenomeno di invecchiamento e molte di queste problematiche sono comunque correlate con la diminuzione del collagene.
   
Il collagene è poi decisivo anche in tutti i processi di riparazione dei tessuti e dei principali organi, e quindi una minore disponibilità di collagene provoca un rallentamente di tutti i processi di recupero, con un peggioramento generale della condizione fisica. 
 
La componente più importante per la formazione del collagene è rappresentata da un aminoacido, la idrossiprolina, che si forma per idrossilazione di un altro aminoacido, la prolina, una trasformazione che per verificarsi necessita di un importante co-fattore, la vitamina C. Quindi a fronte di una carenza di vitamina C corrisponde una difficoltà nella produzione del collagene, con tutte le conseguenze negative già citate in precedenza. 
    
Un ruolo importante viene svolto anche dalla vitamina E, soprattutto per il suo ruolo antiossidante che tende a rallentare il processo di invecchiamento cellulare. Per questa ragione è importante mantenere un'alimentazione ricca di vitamine e quindi ricca di frutta e verdura fresca, anche se con l'avanzare dell'età e con l'esposizione a situazioni di stress psicofisico si può ricorrere ad integratori specifici oppure a multivitaminici completi. 
  
Rispetto al benessere della pelle e in generale dei tessuti connettivi, il collagene gioca un ruolo complementare con l'elastina, una proteina che garantisce elasticità ai tessuti, e con l'acido ialuronico, un gel compatto nel quale sono immerse le fibre di collagene e di elastina.
  
Questa è la ragione per cui, con l'avanzare dell'età si suggerisce l'assunzione di integratori che contengono acido ialuronico, aminoacidi del collagene e vitamina C.
   
Il collagene riveste un ruolo importante anche per chi pratica sport, perché è una componente fondamentale delle fibre muscolari, svolge un ruolo importante nel processo di recupero muscolare e influenza il benessere articolare. Ecco perché gli sportivi fanno ricorso ad integratori a base di aminoacidi essenziali (precursorsi della prolina) e di vitamina C (co-fattore decisivo nella idrossilazione della prolina).
   
  

Le finalità del sito sono di carattere informativo. L'integrazione alimentare non può sostituire il ruolo di un medico nella cura di eventuali patologie. E' severamente vietato l'impiego a scopo medico delle presenti informazioni; questo impiego costituisce reato previsto e punito dall'art. 348 cp, del quale colui che se ne rende responsabile (avendo agito in contrasto con le finalità de La Strada del Benessere) risponde a titolo esclusivo.